+39 (329) 1255197

Telefono

ucrainirpini@gmail.com

E-mail

Un punto di riferimento
per tutti coloro che amano l'Ucraina e l'Italia
Associazione
Ucraini Irpini
Contattaci
insert_chart Contattaci
Nostro scopo:
l'elaborazione, promozione, realizzazione di progetti, tra cui l'attuazione di iniziative socio educative e culturali
Contattaci
insert_chart Contattaci
Un punto di riferimento
per tutti coloro che amano l'Ucraina e l'Italia
Associazione
Ucraini Irpini
Contattaci
insert_chart Contattaci

Chi siamo

Come è già abitudine degli ucraini irpini vi diamo il benvenuto con questo pane e sale, come facciamo nella nostra terra, in Ucraina, per esprimere accoglienza agli ospiti.

Attività

Le nostre più importanti “conquiste”

Vi invitiamo a conoscere ed avvicinarvi a tutte le nostre attività e iniziative, che vi mostreremo e illustreremo in seguito. 

Chiesa per gli ucraini

Tra le nostre più importanti “conquiste” vi è stata l’idea di “Una Chiesa per gli ucraini”, realizzata su iniziativa della promotrice del progetto, dott.ssa Oksana Bybliv, presidente dell’Associazione e referente degli ucraini in Irpinia. L’idea si è concretizzata nella chiesa rettoria di S. Antonio Abate di Avellino, detta “Madonna della Salette” (attualmente parrocchia ucraina di SS. Vladimiro e Olga), che nell’anno 2007 la Diocesi ha concesso in uso alla comunità greco-cattolica ucraina, come concordato con il Visitatore Apostolico dei Greco-Cattolici Ucraini in Italia.

Progetto “Radici”

La Scuola di Lingua e Cultura ucraina. Tra le attività principali e permanenti di “Ucraini Irpini” vi è il progetto “Radici”, che ha promosso la Scuola di Lingua e Cultura ucraina accreditata presso il Ministero dell’Istruzione ucraina nell’ambito del progetto della Scuola internazionale. E’ stabile e costruttiva la collaborazione dell’Associazione con le istituzioni locali, Enti diplomatici e organizzazioni del terzo settore.

Lieti di accogliere ogni vostra idea !

Saremo lieti di accogliere ogni vostra ideaune per la società moderna e per un futuro italiano migliore che non conosca disuguaglianze.